Aldo Drudi e l’origine dei suoi colori

Siamo andati in Romagna a trovare Aldo Drudi, creatore di linee e palette colori entrati nella cultura della MotoGP, attraverso i caschi di Valentino Rossi e molti altri piloti.

ACF Type: wysiwyg

Racconto in collaborazione con Motor Valley

Siamo andati a trovare Aldo, all’inizio dell’estate 2022, per trovare un punto che ci interessa principalmente.
Come nascono i colori nella sua testa, prima di creare un casco, un manifesto o addirittura la grafica del circuito di Misano? Veniamo accolti nel suo studio, in una giornata così umida da desaturare il cielo, nel centro creativo del suo lavoro, la Drudi Performance.
Gli altri due luoghi importanti in cui ci accompagna sono il porto di Riccione e il Circuito di Misano Sic58, chiamato così in memoria di Simoncelli, pilota della Moto GP, scomparso qualche anno fa durante il weekend di gara a Sepang e soprattutto amico di Aldo.

Qui di seguito la sintesi del suo racconto, e i colori che abbiamo trovato durante la nostra breve permanenza a Riccione e a Misano.

storie correlate

ACF: none

Array ( [post_type] => Array ( [0] => post ) [post_status] => publish [posts_per_page] => 100 [meta_query] => Array ( [relation] => AND ) [cat] => Array ( [0] => [1] => 8 ) [post__not_in] => Array ( [0] => 16845 ) [orderby] => date [order] => DESC )

progetti recenti

ACF: none

Array ( [post_type] => Array ( [0] => progetti ) [post_status] => publish [posts_per_page] => 6 [post__not_in] => Array ( [0] => ) [tax_query] => Array ( [relation] => AND ) [paged] => 1 [orderby] => date [order] => DESC [meta_query] => Array ( [relation] => AND ) )

apri sezione

tutte le storie

apri sezione