Siena

Le frittelle di San Giuseppe di Piazza del Campo

Un tempo i bambini esultavano quando in Piazza arrivavano le frasche.

La Piazza è quella del Campo, il cuore di Siena, teatro del Palio, degli aperitivi in estate, sfondo di fotografie di spose straniere e di ragazzi in gita. Le frasche sono quelle delle baracche dei frittellai che nel giorno di San Giuseppe, il 19 marzo, apparivano in piazza per la felicità di tutti a preparare frittelle. Quello che un tempo era un piacere limitato a un giorno soltanto, oggi si allarga su più settimane, diventando un rito a cui ogni senese è affezionato.

frittelle-siena-7

Comincia tutto poco dopo la fine del periodo natalizio. Nell’aria fine dell’inverno, dall’inizio di Carnevale fino a San Giuseppe, si sente un odore misto di fritto e zucchero. È il banchino delle frittelle di Siena, una struttura in legno, dall’aria quasi montana, che per un mese o poco più appare nello scenario di Piazza del Campo e vende quelle che per me sono le frittelle più buone al mondo.

In queste giornate fredde ci si ritrova a fare la fila fuori al banchino delle frittelle, stringendosi gli uni agli altri anche se non ci si conosce per scaldarci, e quando si conquista il primo posto, con gli spiccioli in mano per non perdere tempo a cercare in borsa, si chiedono 2 o 3 euro di frittelle.

Schermata 2017-07-25 alle 17.12.59

Ci sono le nonne che comprano la merenda ai bambini, spesso travestiti da Biancaneve o Zorro. Ci sono i ragazzi che festeggiano un esame andato bene all’università con qualche euro di frittelle bollenti. La domenica mattina si sospende il rito del vassoio di paste al bar e si passa in piazza a comprare un sacchetto di frittelle per pranzo. È difficile che a tavola ne arrivi il numero esatto comprato la mattina, sono irresistibili.

frittelle-siena-6

Dentro la baita di legno pasticceri friggono senza sosta enormi quantità di frittelle in padelle gigantesche, appoggiate su quelli che sembrano antichi calderoni, e le lasciano cadere una dopo l’altra nell’olio bollente con una velocità incredibile, data dall’esperienza e dalla coda di gente che aspetta il suo turno.

frittelle-siena-1

Schermata 2017-07-25 alle 17.13.12

Poi arrivano le frittelle, avvolte in un cartoccino di carta bianca, zuccherate abbondantemente sul momento. Anche se bruciano, vanno mangiate immediatamente, per assaporarne il guscio croccante che fa scoprire subito la sorpresa di una frittella quasi vuota, leggerissima.

La ricetta è ovviamente segreta, se ne conoscono solo gli ingredienti, che sono i classici ingredienti delle frittelle toscane: riso, latte e scorza d’arancia.

Story by Giulia Scarpaleggia - Photography by Tommaso Galli